Home » Cucina

Arredare la cucina con il rendering 3d

Inserito da on 7 agosto 2014 – 17:20No Comment
0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Arredare la propria cucina è un compito non sempre facile, soprattutto se si considera che ci sono tanti modi diversi di abitare e di vivere, che variano da persona a persona.

Ognuno ha le sue priorità ed esigenze, che finiscono inevitabilmente per influire sulla scelta dell’arredamento e degli accessori, rendendo ogni abitazione unica e particolare.

C’è chi è sempre fuori casa per lavoro e chi ama ricevere amici ed ospiti di continuo, organizzando caffè e cene in compagnia.

Chi ama la modernità e la città, e chi invece non abbandona la tradizione, preferendo magari una casa in campagna. La cucina deve essere in grado di rispondere ad ognuna di queste diverse situazioni, fornendo ai suoi inquilini funzionalità e comodità.

E’ fondamentale quindi scegliere l’arredamento giusto e a questo proposito c’è chi si lascia guidare dall’istinto e dalle idee chiare, e chi invece decide di affidarsi a professionisti del settore capaci di realizzare un progetto di arredamento perfetto attraverso un rendering 3d.

Per capire al meglio quali siano le reali potenzialità applicative del rendering 3d abbiamo chiesto ad un professionista del settore di parlarci del suo lavoro, con particolare riferimento ai progetti che riguardano la cucina, questo è quello che ci ha risposto Simon Targetti esperto in rendering 3d.

Il rendering tridimensionale è una tecnica di computer grafica basata sulla modellazione 3d, uno strumento estremamente efficace che consente di visualizzare in anteprima il risultato finale di un progetto architettonico o industriale, ideale per comunicare al cliente le caratteristiche che andranno ad assumere i diversi ambienti.

Si viene a creare così un modello tridimensionale su misura che va a riprodurre fedelmente tutte le tipologie di materiale scelte, gli arredi e la loro esatta collocazione nelle varie stanze, ottenendo un risultato a dir poco realistico.

Il modo ideale insomma per farsi un’idea chiara di come verrà la propria cucina al termine della fase di arredamento, in modo da poter prevedere eventuali errori e perfezionamenti.

Il rendering 3d prevede uno studio minuzioso di ogni dettaglio, relativo sia ai materiali che alle fonti luminose, ottenendo texture ad alta fedeltà capaci di mostrare in anteprima il risultato finale.

Il rendering 3d può essere applicato sia in contesti residenziali che commerciali, rappresentando un valido aiuto per chi vuole avere da subito le idee chiare sul risultato finale, senza sprechi di tempo e denaro.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.