Home » Soggiorno

Capitonnè, la lavorazione di superficie del divano Chesterfield

Inserito da on 28 maggio 2012 – 18:44No Comment
4.00 avg. rating (87% score) - 1 vote

La capitonnè è la lavorazione di superficie che è possibile individuare in ogni divano Chesterfield, un particolare che rende questo mobile davvero pregevole; non è certo un caso, d’altronde, se il divano Chesterfield è ancora oggi uno dei modelli più richiesti ed acquistati, a dispetto di una storia davvero molto antica.

Il divano Chester, infatti, è stato ideato per la prima volta nel Diciassettesimo secolo nel Regno Unito, da alcuni artigiani della cittadina di Chesterfield, situata nella contea del Derbyshire, i quali volevano realizzare un mobile pregevole, da soddisfare a pieno le esigenze dei clienti più altolocati.

Così fu: il divano Chesterfield non tardò a diffondersi anche al di fuori dei confini nazionali, e divenne in poco tempo un’icona dell’arredamento classico.

Il segreto del suo successo che, come detto, è ancora oggi fuori discussione, è sicuramente nella sua forma così classica e nella pregevole cura di ogni dettaglio, tuttavia la peculiarità principale di questo divano classico è senza dubbio la lavorazione capitonnè.

Il termine capitonnè deriva da “capiton”, un residuo non buono della seta che in principio era largamente impiegato per le imbottiture dei divani, e questa lavorazione si basa sostanzialmente sull’applicazione di una serie di piccoli bottoni, sistemati in maniera tra loro equidistante ed applicati in profondità.

Il colpo d’occhio che regala la capitonnè è unico nel suo genere: la pelle ricoperta di bottoni risulta gradevolmente ondulata, ed è come se fosse abbellita da una serie di figure romboidali molto eleganti.

Di norma, la capitonnè riveste lo schienale ed i braccioli del mobile, ma non è raro rintracciarla anche sui cuscini e sulla base del divano stesso.

Essendo una decorazione davvero pregevole ed elegante, inoltre, non è raro trovarla anche in altri mobili molto diversi dal divano Chesterfield, ad esempio sulle testiere dei letti matrimoniali, sulle poltrone, sui pouf.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.